LA BRONCHITE

CRONICA

E IL FUMO

 

CHE COS'E' LA BRONCHITE?

I tubi che collegano la trachea con i polmoni si chiamano bronchi. Quando il rivestimento di questi tubi viene irritato o infettato, si ha la bronchite.

L'irritazione dei bronchi determina diverse cose. I rivestimenti dei bronchi diventano rossi e gonfi, un po' come la pelle bruciata del sole. Ci sono delle cellule speciali nei rivestimenti che producono muco in eccesso per cercare di proteggere i bronchi e trasportare l'agente irritante fuori dai polmoni. Quando ciò aviene, meno aria fluisce dentro e fuori dai polmoni per cui è più difficile respirare. Il muco in eccesso determina la tosse.

Molte persone hanno una bronchite breve, con tosse e muco quando hanno un severo raffreddore.

Normalmente la febbre non è sintomo di bronchite acuta.

COME SI DISTINGUE LA BRONCHITE CRONICA?

La bronchite viene chiamato "cronica" (a lungo tempo) quando si tossisce espellendo il muco per molti giorni al mese, 3 mesi all'anno, per due anni di seguito. La bronchite cronica si ha quando i bronchi sono stati irritati per un lungo periodo. Dopo, il loro rivestimento s'ingrossa e produce un eccesso di muco in continuazione. Sono posti ideali per batteri che determinano l'infezione.

QUANT'E' COMUNE LA BRONCHITE CRONICA?

Più del 5% della popolazione degli USA è stimato di avere la bronchite cronica. Nel 1991, furono infettati milioni di persone. E' più frequente nelle donne che negli uomini ed inoltre è più frequente nelle persone che hanno più di 40 anni di età. Le persone che lavorano in condizioni dove c'è polvere o gas irritanti (come i minatori delle miniere di carbone, persone che lavorano con i cereali o con i metalli) sono più colpite da questa malattia.

E' VERO CHE IL FUMO DETERMINA LA BRONCHITE CRONICA?

Si. Infatti, il fumo di tabacco è la causa di gran lunga più comune. Non importa il lavoro o lo stile di vita, le persone che fumano le sigarette hanno più possibilità di ammalarsi di bronchite cronica. Inoltre, la bronchite determinata da infezione, inquinamento atmosferico o polveri industriali è più grave nei fumatori perché hanno i polmoni già irritati dal fumo delle sigarette.

QUALI SONO I SINTOMI DELLA BRONCHITE CRONICA?

Qualunque dei sintomi seguenti può significare bronchite cronica. Chiunque avesse questi sintomi dovrebbe rivolgersi al medico:

  • Una tosse che persiste per diverse settimane dopo un raffreddore apparentemente guarito.

  • Espellendo grandi quantità di muco giallo (25 gr o più al giorno) per diverse settimane dopo un raffreddore.

  • Una tosse che produce muco che persiste sempre a lungo dopo ogni raffreddore.

  • Una tosse cronica che peggiora nella mattinata o quando la stagione è umida e fredda.

  • Fra i fumatori, la tosse cronica tipica "da fumatori ".

QUANTO E' GRAVE LA BRONCHITE CRONICA?

La bronchite cronica è molto grave. Troppo spesso si crede che la malattia non minacci la vita e la sottovalutiamo fino a quando i polmoni sono danneggiati gravemente. Da quel momento c'è il vero pericolo di sviluppare problemi respiratori molto gravi (COPD e enfisema) o attacco cardiaco.

COME VIENE TRATTATA LA BRONCHITE CRONICA?

Quando i bronchi sono irritati o gonfi, possono restringersi rendendo difficile la respirazione. Se questo dovesse succedere, si possono usare farmaci chiamati "broncodilatatori" per aiutare a rilassare i bronchi e aprirli. Può essere inalato un bronchodilatatore sotto forma di spray, oppure ingerito sotto forma di pillola.

Quando sono già infetti, normalmente i medici danno un antibiotico per eliminare l'infezione. La maggior parte delle persone con la bronchite cronica non hanno bisogno di prendere sempre gli antibiotici, però, questi farmaci possono essere utili quando l'infezione è presente.

CHE COSA SI DOVREBBE FARE SE CI SI AMMALA DI BRONCHITE CRONICA?

Un buon programma salutare per una persona malata di bronchite cronica dovrebbe seguire queste regole:

  • Rivolgersi al proprio medico all'inizio di qualsiasi raffreddore o infezione respiratoria.

  • Non fumare! Mettersi in contatto con l'ufficio della "American Lung Association" (controllare le pagine bianche dell'elenco telefonico) per informazioni circa lo smettere di fumare.

  • Chiedere al proprio medico circa il vaccino contro l'influenza o la polmonite da pneumococco.

Evitare l'esposizione ai raffreddori e all'influenza in casa o in pubblico ed evitare gli agenti irritanti del sistema respiratorio come il fumo passivo, polvere e altri inquinanti dell'aria.

(by American Lung Association)